Per una voce e un'arpa

Paola Camponovo soprano

Jelena Engelhardt arpa

PROGRAMMA

Vincenzo Bellini

Vaga luna che inargenti

Claude Debussy

Nuit d’étoiles

Franz Schubert

An den Mond

Francesco Paolo Tosti

Sogno


Gabriel Fauré

Après un rêve


Franz Schubert

Du bist die Ruh


Francesco Paolo Tosti

Non t’amo più


Ernest Chausson

Le colibri


Wolfgang Amadeus Mozart

Das Veilchen


Alfredo Catalani

Vieni, deh vien, la notte è placida


Charles Gounod

Où voulez-vous aller?


Franz Schubert

An die Musik

Paola Camponovo & Jelena Engelhardt
 

Le artiste

Paola Camponovo

Paola Camponovo si è laureata con lode e menzione d’onore in Musica Vocale da Camera al Conservatorio di Firenze, nella classe di Leonardo De Lisi, dopo essersi diplomata in Canto Lirico al Conservatorio di Milano. Oltre agli studi musicali, è laureata in storia dell’arte e in musicologia, ed è dottore di ricerca in Scienze del Patrimonio Letterario, Artistico e Ambientale.

Come solista, nel gennaio 2013 è stata vincitrice al 64° concorso AsLiCo per giovani cantanti lirici d’Europa, prendendo parte a varie produzioni di AsLiCo e Teatro sociale di Como.

Nel 2015 ha fondato con il pianista Alfredo Blessano il Vansìsiem Lied Duo, una delle principali realtà in Italia nell’ambito della musica vocale da camera, specializzato nell’esecuzione del repertorio cameristico italiano, francese e tedesco. Il Duo si è formato presso la Deutsche Liedakademie della Hochschule für Musik di Trossingen (2017) e l’Académie Poulenc di Tours (2018-2019), perfezionandosi con Helmut Deutsch, François Le Roux, Julius Drake, Jeff Cohen, Christian Ivaldi, Ulrich Eisenlohr, Burkhard Kehring, Anne Le Bozec, Erik Battaglia. Come liederista, Paola ha ottenuto numerosi premi e riconoscimenti, tra cui il primo premio al Concorso Elsa Respighi (2016), principale competizione italiana di musica vocale da camera e il premio per la musica vocale da camera al 2° Concorso lirico «A. Maliponte» di Milano (2018).

Si è esibita, come solista o in formazione cameristica, presso il Teatro Sociale di Como, il Teatro Ariosto di Reggio Emilia, il Teatro Nuovo di Milano, l’Accademia Filarmonica Romana, l’Opéra Bastille di Parigi, il Teatro Filarmonico di Verona, il Teatro San Giorgio di Udine, le Gallerie d’Italia, il Teatro Nuovo Giovanni da Udine, il Teatro Rossini di Gioia del Colle, la Palazzina Liberty di Milano, la Sala del Buonumore del Conservatorio di Firenze, e per stagioni concertistiche come AsLiCo, Società del Quartetto di Milano, Morellino Classica Festival, ERT FVG, Festival Liederìadi, Società dei Concerti di Milano...

Nel febbraio 2020 ha pubblicato con Alfredo Blessano il cd "Italiani a Parigi – Parisiens en Italie" per la casa discografica BAM - Beyond Any Music, mentre nel novembre 2021 è uscito con Brilliant Classics il cofanetto "Malipiero: Complete Songs for Soprano and Piano" (3 CD), la prima incisione integrale delle composizioni per soprano e pianoforte di Gian Francesco Malipiero.

Dicono di lei: "Lirismo, malinconia, gusto per la declamazione, veloci immagini dai contorni sfocati sono restituiti con grande sensibilità e musicalità dalla bella voce di Camponovo, soprano dal timbro prezioso" (Fabio Larovere per Connessiallopera.it)

 

Jelena Engelhardt

È nata in Germania nel 1991. Si avvicina alla musica a sei anni con lo studio del pianoforte; a undici inizia lo studio dell'arpa con A. Turrisi a Roma, in seguito con L. Bova a Bari. Si è laureata in Arpa con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio di Udine con P. Tassini.
Partecipa a numerose competizioni in Italia e in Germania, tra le quali il Concorso Jugend Musiziert, vincendo il primo premio nel 2005 (solista) e nel 2006 e 2009 (musica da camera). Tra gli altri riconoscimenti: primo premio assoluto, in trio, al Concorso Arca '85 di Roma; secondo premio al XIII Concorso Riviera della Versilia - Daniele Ridolfi; primo premio al Concorso sloveno Svirél con il suo ensemble di flauto e arpa L’Artésienne.
É prima arpa dell’Orchestra Mannheimer Philharmoniker e suona in vari ensemble di musica da camera. In Italia si è esibita per importanti stagioni concertistiche, tra cui la Società del Quartetto di Milano e le Serate Musicali di Milano.
Dal 2017 svolge inoltre attività come didatta presso numerose scuole di musica a Stoccarda, Norimberga e Mannheim dove ha concluso il suo percorso di studi post-master presso la Musikhochschule, con R. Mues. Ha partecipato a festival e a masterclass con De Maistre, Sitruk, Aichhorn. È spesso in giuria di concorsi per strumenti a corde in Austria e in Germania.