Vansìsiem Lied Duo
& Marco Masini

Paola Camponovo, soprano
Marco Masini, clarinetto
Alfredo Blessano, pianoforte

PROGRAMMA

Gaetano Donizetti, Canzonetta "Or che la notte invita"

(soprano, clarinetto e pianoforte)

Gioacchino Rossini, La gita in gondola

(soprano e pianoforte)

Charles Gounod, Où voulez-vous aller?

(soprano e pianoforte)

Luigi Bassi, Fantasia di concerto sopra motivi dell'Opera Rigoletto di Verdi

(clarinetto e pianoforte)

Antonio Smareglia, Due canzoni gradesi

(soprano e pianoforte)

Gioacchino Rossini, La pastorella delle Alpi

(soprano e pianoforte)

Franz Schubert, Der Hirt auf dem Felsen 

(soprano, clarinetto e pianoforte)

 
 

Gli artisti

Vansìsiem Lied Duo

Il Vansìsiem Lied Duo, formato da Paola Camponovo (soprano) e da Alfredo Blessano (pianoforte), è una delle giovani formazioni più promettenti nell’ambito della musica vocale da camera in Italia ed è specializzato nell’esecuzione del repertorio italiano, francese e tedesco tra Ottocento e Novecento. Particolarmente importante è l’attività del Duo nella divulgazione dell’opera dei compositori della cosiddetta ‘generazione dell’Ottanta’.
Il Duo si è laureato con lode e menzione d’onore in Musica vocale da Camera presso il Conservatorio di Firenze, nella classe di Leonardo De Lisi. Nel 2017 ha partecipato alla 8° Deutsche Liedakademie della Hochschule für Musik di Trossingen, mentre nel 2018 e nel 2019 ha frequentato l’Académie F. Poulenc di Tours. Si è perfezionato in questi anni con Helmut Deutsch, François Le Roux, Jeff Cohen, Christian Ivaldi, Leonardo De Lisi, Ulrich Eisenlohr, Burkhard Kehring, Anne Le Bozec, Erik Battaglia, Julius Drake.
Vincitore nell’ottobre 2016 del Primo Premio e della borsa di studio al Concorso «Elsa Respighi» per liriche da camera dell’Otto-Novecento italiano, principale competizione italiana di musica vocale da camera, il Duo ha vinto nel settembre 2018 il Terzo Premio nella sezione ‘Ensemble cameristico’ al Concorso internazionale di musica G. Zinetti. Tra gli altri riconoscimenti: il Primo Premio assoluto nella categoria Musica vocale da camera al Concorso internazionale P. Argento di Gioia del Colle (2016), il Primo Premio al Concorso nazionale di esecuzione musicale Riviera Etrusca di Piombino (2016) e al Concorso nazionale di esecuzione musicale Città di Piove di Sacco (2016), il Premio Speciale Liederìadi, per la miglior esecuzione liederistica, al Concorso internazionale Coop Music Award (2015), miglior punteggio al Concorso di musica da camera L. Tadini di Lovere (2015), il Primo Premio al Paris Grand Prize Virtuoso 2015 (2015). Nel 2018 il Duo ha eseguito in prima mondiale L’albatros del compositore spagnolo O. Prados, brano vincitore del 5° Concorso internazionale di composizione A. Smareglia.
Paola Camponovo e Alfredo Blessano si sono esibiti, in formazione cameristica o come solisti, al Teatro Sociale di Como, alla Palazzina Liberty di Milano, all’Accademia Filarmonica Romana, all’Opéra Bastille di Parigi, al Teatro Nuovo Giovanni da Udine, alle Gallerie d’Italia di Milano, al Teatro Filarmonico di Verona, al Teatro Ariosto di Reggio Emilia, al alla Sala Verdi del Conservatorio di Milano, alla Sala Mozart del Conservatorio di Gallarate, alla Auditorium Olivieri del Conservatorio di Novara, al Teatro Rossini di Gioia del Colle, al Teatro dei Filodrammatici di Milano, all’Accademia Tadini di Lovere, all’Auditorium dell’Università Statale di Milano, al Teatro San Giorgio di Udine, al Teatro Nuovo di Milano, al Teatro Lirico di Magenta, al Historischer Ratssaal di Speyer, all’auditorium della Hochschule für Musik di Trossingen, nella Chapelle Saint Libert di Tours, nella Eglise Saint-Prix di Noizay, nell’Eglise de la Nativité di Epineau-les-Voves... Hanno collaborato con importanti istituzioni quali Morellino Classica - Festival Internazionale di Scansano, l’ERT FVG - Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia, il Festival Vicino/Lontano - Premio T. Terzani, il Festival L’Estate d’Inverno di Portogruaro, il Festival Liederìadi e le Serate Musicali di Milano, AsLiCo, l’Accademia di studi pianistici A. Ricci di Udine, l’Accademia del Teatro alla Scala, la rivista «Amadeus»... Per l’etichetta discografica BAM – Classic ha inciso il cd «Italiani a Parigi / Parisiens en Italie», uscito nel febbraio 2020. Prossimamente pubblicherà con Brilliant Classic la registrazione dell’opera integrale per voce femminile e pianoforte di Gian Francesco Malipiero.
Paola Camponovo si è diplomata in canto lirico al Conservatorio di Milano. Presso l’Università degli studi di Milano ha conseguito le lauree magistrali in Storia e Critica dell’Arte e in Musicologia, e poi il dottorato di ricerca in Musicologia. Nel gennaio 2013 è stata vincitrice al celebre concorso internazionale AsLiCo di Como. Ha inoltre vinto il premio per la musica vocale da camera al Concorso lirico internazionale A. Maliponte (2018). Si esibisce regolarmente in formazione cameristica in Italia e all’estero (Francia, Germania, Svizzera).
Alfredo Blessano ha studiato pianoforte prima a Trieste con Nino Gardi e poi al Conservatorio di Milano con Vincenzo Balzani: dopo essersi diplomato con lode ha conseguito, sempre con lode, il biennio specializzazione in pianoforte. È inoltre laureato con lode in Scienze della musica e dello spettacolo presso l’Università degli studi di Milano. Come solista in questi anni anni ha ottenuto premi e riconoscimenti in numerosi concorsi nazionali ed internazionali. Nel 2018 ha eseguito in prima italiana l’opera La cathédrale d’Ani del compositore belga Jean-Pierre Deleuze. Come accompagnatore ha collaborato con l’Accademia e il Coro voci bianche del Teatro alla Scala, e con le classi di strumento del Conservatorio di Firenze.

 

Marco Masini

Nato a Palmanova (UD), si è diplomato in clarinetto con il massimo dei voti sotto la guida del prof. P. Beltramini presso il Conservatorio J. Tomadini di Udine.
Ha seguito corsi di perfezionamento e master classes con P. Beltramini, C. Palermo, A. Carbonare, G. Pretto; con il Quintetto Bibiena e con il quintetto a fiati Slowind. Nel 2003 ha vinto una borsa di studio per la partecipazione al Texas Music Festival organizzato dall’università di Houston. Ha frequentato come allievo effettivo il Centro Nazionale di Formazione Orchestrale presso la Scuola di Musica di Fiesole ed è stato membro dell’Orchestra Giovanile Italiana. Successivamente ha collaborato con l'Orchestra Giovanile L. Cherubini, diretta dal M° Riccardo Muti.
Nel 2002 ha vinto il 3° Premio al I Concorso internazionale per clarinetto Città di Carlino; nel 2004 ha vinto il 1° Premio Assoluto al X Concorso di musica da camera Città di Grosseto - categoria «Quintetto», assegnato al Quintetto Kalamos.
Con il quintetto a fiati Kalamos ha partecipato a molte rassegne ed eventi musicali tra cui l'Estate Musicale a Portogruaro, il Mittelfest di Cividale del Friuli e, nell'agosto del 2005, ha effettuato una tournée nei Paesi Balcanici in collaborazione con il CIDIM, che ha visto il quintetto impegnato in otto concerti attraverso Croazia, Bosnia-Erzegovina, Serbia-Montenegro e Albania.
Nel ruolo di solista si è esibito con l'Orchestra Filarmonica del Teatro Verdi di Trieste, con l'Orchestra San Marco di Pordenone, con l’Orchestra Pro Arte Marche e con l' Orchestra Giovanile Italiana.
Nel 2009 ha vinto il concorso per 1° Clarinetto presso il Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste, ruolo che attualmente ricopre. Collabora regolarmente con istituzioni italiane ed estere tra le quali il Teatro La Fenice di Venezia, il Teatro dell'Opera di Roma, I Virtuosi Italiani, l’Orchestra San Marco di Pordenone, l’Orchestra della Società Filarmonica di Udine, l’Orchestra della Svizzera Italiana, la Malmö Symfoniorkester, la Helsingborg Symfoniorkester, l’Orchestra da camera Academia Ars Musicae di Klagenfurt; sotto la direzione, tra gli altri, di N. Santi, D. Gatti , D. Renzetti, F.M. Carminati, G. Gelmetti, P. Steinberg, M. Venzago, M. Soustrot, M. Nesterowicz, Ha-na Chang, A. Lombard, N. Bareza, S.A. Reck, H. Shelley, H. Soudant, G. Albrecht, W. Marshall, O. Caetani, J. Kovatchev. Sempre nel ruolo di primo clarinetto ha avuto modo di esibirsi in vari teatri in tutto il mondo, tra i quali il Municipal di Santiago del Cile, il Colòn di Buenos Aires, il Teatro dell'Opera di Dubai, e molti altri.
Ha effettuato incisioni per le etichette Naxos (C. Saint-Saëns, integrale delle opere per orchestra - Malmö Symfoniorkester), Hyperion (F.J. Haydn, sinfonie londinesi - Orchestra della Svizzera Italiana), per la Rai (G. Verdi, La battaglia di Legnano - Teatro Verdi di Trieste ) e concerti in diretta radio per la Radio Nazionale Svedese.

«...come punto di riferimento per l'orchestra, che cerca di cavarsela senza troppa convinzione (bellissimi, tuttavia, tutti gli interventi del primo clarinetto Marco Masini)...» (Dejan Bozovic per Circuito Musica, recensione di Luisa Miller al Teatro Verdi di Trieste, 06/03/2016)
«...sia, soprattutto, l’addio alla vita del terzo atto (E Lucevan le stelle) in cui anche il primo clarinetto del Verdi, Marco Masini, si è meritato un’ovazione». (Paolo Bullo per OperaClick, recensione di Tosca al Teatro Verdi di Trieste, 10/06/2017)